chicago86

LOTTE IN CORSO

Questa sezione nasce per pubblicizzare al massimo le lotte operaie in corso. Lotte vere e significative non lamentele o semplici proteste, per queste ci sono già parecchi siti. Tutti possono partecipare allo sviluppo di questa sezione, avvisiamo però che il criterio di pubblicazione sarà selettivo e fedele al nostro "chi siamo e cosa vogliamo".

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI

  • Venerdì 26 Giugno 2015
    Lombardia

    Presidio mercoledì 1 luglio h18 davanti Expo Spa.

    A due mesi dalla sua inaugurazione, l'Esposizione universale di Milano si sta dimostrando peggio di ogni più critica previsione: dentro il sito espositivo di Rho-Pero abbiamo infatti visto e denunciato licenziamenti politici passati sotto silenzio mediatico, la sorveglianza dei lavoratori da parte di Expo s.p.a. e questura, contratti capestro e pirata con retribuzioni più basse del 30%, sfruttamento intensivo della manodopera "volontaria" e gratuita, mancato rispetto degli accordi e dei pagamenti.

    Fuori, sul territorio, Expo si conferma come l'ipoteca futura sul diritto di sciopero (con il terzo divieto in due mesi, ai danni dei lavoratori dei trasporti), la sospensione dei contratti integrativi (come nel caso dei lavoratori Ikea), l'applicazione sistematica di straordinari sottopagati o il mancato rinnovo del contratto nazionale con la scusa dell'eccezionale contingenza del mega-evento (come sta accadendo nei McDonald's di Milano). E ancora: l'eliminazione del "problema precariato" tra i comunali, con il molto probabile licenziamento post-Expo. Ricordando, infine, una volta di più la durata fino ad Aprile 2016 dei contratti speciali per Expo, applicabili su tutto il territorio lombardo a tutte le attività ricollegabili all'evento.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Lunedì 22 Giugno 2015
    Liguria

    Il Coordinamento dei Lavoratori di Genova espime la propria solidarietà agli operai della SDA di Roma aggrediti da una squadra di crumiri durante uno sciopero con picchetto la mattina del 19 maggio. La loro lotta è la nostra lotta.

    Condanna il vergognoso comunicato con il quale la FILT Cgil Lazio ha giustificato gli aggressori, suoi iscritti, ed attaccato i lavoratori in sciopero.

    Condanna il silenzio complice di tutte le strutture locali di categoria della CGIL sull'accaduto, nonché il silenzio della confederazione.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Venerdì 19 Giugno 2015
    Messico

    'Jornaleros'. Nei loro comunicati, manifesti e striscioni insistono su questo elemento. Lavoratori agricoli a giornata. Il segmento più ricattabile e ricattato, più sfruttabile e sfruttato. Perché lavori oggi e se ti pieghi e ti schiavizzi a sufficienza forse domani ti chiamo...forse!

    Per la gran parte immigrati, una condizione che rende ancora più vulnerabile chi si trova già alla fine di una complessa filiera di sfruttamento su cui si basa la produzione agricola, lì come altrove.

    Eppure, proprio loro per quasi tre mesi hanno dato vita ad una delle più straordinarie lotte che il mondo abbia mai conosciuto negli ultimi tempi. Alle 3 del mattino del 17 marzo scorso, circa 35 mila lavoratori agricoli a giornata, sono scesi in strada bloccando l'Autostrada Transpeninsulare che collega la Bassa California con la Bassa California del Sud. L'organizzazione di questa azione e di tutto lo sciopero durato per così tanti mesi è stato il frutto di un'esigenza primaria: la rivendicazione di una paga dignitosa, il pagamento dei contributi, il rispetto della giornata ad otto ore, il pagamento degli straordinari, il rispetto del giorno di riposo e la fine delle continue molestie sessuali da parte padroni alle lavoratrici.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Martedì 09 Giugno 2015
    Lazio

    Come precedentemente annunciato, l'8 giugno si è tenuto a Roma il corteo dei facchini della logistica per rispondere all'aggressione agli scioperanti, avvenuta qualche settimana fa, durante i picchetti davanti ai cancelli di SDA. La questura non ha accordato il permesso per il presidio dove ha avuto luogo l'aggressione. Il corteo ha quindi percorso le vie vicine al magazzino (zona industriale della Tiburtina) passando di fronte a TNT e DHL. La manifestazione è stata caratterizzata da una forte presenza delle forze dell'ordine, sia polizia che carabinieri.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Lunedì 08 Giugno 2015
    Toscana

    Questa matina siamo stati a volantinare presso la sede Sda di Livorno per denunciare quanto accaduto a Roma il 19 maggio scorso, quando un picchetto di facchini in sciopero è stato caricato da un gruppo di crumiri che ha mandato 4 operai all'ospedale. Solidarietà ai lavoratori in lotta!

    Di seguito il testo del volantino:

    SE COLPISCONO UNO, COLPISCONO TUTTI.
    SUI FATTI DEL 19 MAGGIO 2015 DURANTE UNO SCIOPERO DEI LAVORATORI SDA

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Sabato 06 Giugno 2015
    Generale

    Primo sciopero nazionale, in 25 anni di storia, per lavoratrici e lavoratori in Italia di Ikea, la multinazionale svedese dell'arredamento low cost.

    Oggi, sabato 6 giugno 2015, i "co-workers" di Ikea in Italia incrociano le braccia dopo che, lo scorso 29 maggio, l'azienda ha annunciato la disdetta unilaterale di tutta la contrattazione integrativa, che prevede a esempio – come spiega quest'articolo de "Il Manifesto" – le indennità in caso di lavoro festivo o straordinario.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Venerdì 05 Giugno 2015
    Lazio

    Negli ultimi anni i lavoratori della logistica di tutta Italia stanno portando avanti un'importante lotta per migliorare le loro condizioni di vita e di lavoro. Una lotta che ha svelato lo sfruttamento che c'è dietro al sistema delle cooperative, paravento del lavoro servile in Italia e che ha visto protagonisti sopratutto lavoratori immigrati, la stessa lotta di chi occupa casa e di chi resiste agli sfratti.

    Martedì 19 maggio, nell'ambito della mobilitazione nazionale dei magazzini SDA, sono di nuovo scesi in sciopero i lavoratori dei siti RM2, dell'hub e di RM1 a Roma concentrandosi a via di Corcolle (zona Tiburtina) dove sono situati l'hub e il magazzino denominato RM1. Dalle 4 di mattina i facchini sono scesi in sciopero bloccando così il flusso in entrata e in uscita del magazzino.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Mercoledì 03 Giugno 2015
    Turchia

    di NURAN GÜLENÇ

    Nel settore metalmeccanico, una delle locomotive del paese, all'interno delle grandi fabbriche del settore automobilistico, i lavoratori turchi hanno iniziato uno sciopero che ha attirato l'attenzione della stampa internazionale. La protesta, partita dalla fabbrica della Renault, ha rapidamente contagiato altre fabbriche del settore. Le due richieste dei lavoratori sono centrali nell'attuale panorama lavorativo turco: l'aumento dei salari e la fine del monopolio del Sindacato metalmeccanico turco (Türk Metal Sendikasi) in modo che i lavoratori possano scegliersi direttamente i loro rappresentanti. Il movimento di protesta si è propagato ad altre fabbriche nelle quali era presente il Türk Metal Sendikasi e al cui interno sono state presentate le prime dimissioni.

    e-max.it: your social media marketing partner

e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Lotte in corso

News lotte in corso

  • 1
  • 2
  • 3

News dal ventre della balena

News feedback