chicago86

LOTTE IN CORSO

Questa sezione nasce per pubblicizzare al massimo le lotte operaie in corso. Lotte vere e significative non lamentele o semplici proteste, per queste ci sono già parecchi siti. Tutti possono partecipare allo sviluppo di questa sezione, avvisiamo però che il criterio di pubblicazione sarà selettivo e fedele al nostro "chi siamo e cosa vogliamo".

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI

  • Venerdì 04 Maggio 2018
    Regno Unito

    La #MayDay2018 si è conclusa con le immagini di vetrine infrante e il fumo di lacrimogeni nel centro di Parigi, e con gli arresti dei manifestanti turchi che cercavano di raggiungere piazza Taksim a Istanbul, luogo simbolo del movimento operaio, ma off limits il Primo Maggio. In Italia, all'interno dei cortei cittadini (a Milano, Bologna e Torino), ci hanno pensato i rider in lotta, le maestre autorganizzate e i facchini della logistica a rianimare un pò le piazze.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Domenica 29 Aprile 2018
    Nicaragua

    Dalle notizie che arrivano dal Nicaragua, sembra che il bilancio delle proteste degli ultimi giorni sia di 63 morti, 15 dispersi e almeno 160 feriti da colpi di arma da fuoco. Si tratta della mobilitazione più imponente da quando nel 2007 l'ex guerrigliero sandinista Daniel Ortega è tornato al potere.

    Le motivazioni che hanno portato a scontri di tale entità risiedono nella contestata riforma pensionistica del governo di Managua, che prevedeva un aumento dei contributi per lavoratori e datori di lavoro e una diminuzione del cinque per cento delle pensioni. L'Economist ha scritto che in questi anni Ortega "ha governato unendo la retorica di sinistra con una politica di destra, lasciando che il settore privato e la Chiesa cattolica agissero liberamente ed evitando diatribe con gli Stati Uniti". Dopo anni di rapida crescita, l'economia del paese ha iniziato a rallentare e si sono decisi dei "tagli" alla spesa pubblica.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Domenica 29 Aprile 2018
    Stati Uniti d'America

    Giovedì 26 aprile decine di migliaia di insegnanti in Arizona e Colorado hanno scioperato per chiedere una migliore retribuzione, attualmente tra le più basse nel paese, e maggiori finanziamenti per l'istruzione.

    In Arizona almeno 50.000 insegnanti e i loro sostenitori hanno sfilato, con addosso magliette e abiti di colore rosso (di qui l'hashtag #RedForEd), per le strade della capitale Phoenix chiedendo un aumento del 20% sui salari, un aumento della retribuzione del personale di supporto, e maggiori finanziamenti per l'istruzione, tra cui il ripristino della quota di un miliardo di dollari destinata alle scuole, ridotta tempo fa in seguito alla recessione.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Sabato 28 Aprile 2018
    Germania

    Nella capitale tedesca, lo scorso 24 aprile, Jeff Bezos, presidente e amministratore di Amazon, ha ricevuto il premio "Axel Springer Award", che viene consegnato ogni anno a "personalità eccezionali che si sono distinte nell'innovazione, creando nuove strategie di mercato e mentalità, con attenzione alla responsabilità sociale". Il sindacato tedesco United Services Union (ver.di), che rappresenta i lavoratori tedeschi del terziario, tra cui quelli di Amazon, ha colto l'occasione per mobilitare centinaia di iscritti, scioperando in vari hub del colosso commerciale (Lipsia, Werne, Rheinberg, Bad Hersfeld, Coblenza e Graben) ed organizzando una manifestazione di fronte alla Springer-Haus di Berlino, luogo in cui si è tenuta la cerimonia.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Mercoledì 25 Aprile 2018
    Sudafrica

    Lo scorso 25 aprile migliaia e migliaia di lavoratori metalmeccanici hanno marciato nelle strade di Johannesburg e nelle principali città del Sudafrica, tra cui Durban, Città del Capo e Bloemfontein, vestiti con delle magliette rosse e urlando slogan contro il peggioramento delle condizioni di lavoro e i bassi salari. La Fiom in una nota presente sul sito del sindacato informa che "lo sciopero è stato proclamato dal Nusma (sindacato del settore metalmeccanico e minerario molto radicato nelle imprese dell'auto) per protestare contro i provvedimenti del governo che fissano il salario minimo a 20 randt l'ora (meno di un euro e mezzo) e mettono pesanti limitazioni al diritto di sciopero.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Sabato 14 Aprile 2018
    Lombardia

    Ieri, 13 aprile, una trentina di lavoratori di Torino e Milano, insieme ad alcuni solidali, hanno occupato gli uffici centrali di Deliveroo a Milano. L'obiettivo: ottenere una risposta immediata alle richieste già da tempo formulate, e ribadite con l'ultimo sciopero torinese. Richieste davanti alle quali la dirigenza ha sempre fatto finta di niente, e così i ciclofattorini hanno deciso di andarla a trovare. Per tutta risposta Deliveroo ha mostrato il pugno duro chiamando la polizia antisommossa, che è entrata nella sede dell'azienda e ha spinto fuori tutti i riders e i solidali. Domenica 15 aprile a Bologna si terrà un'assemblea pubblica - organizzata dal collettivo Riders Union Bologna - per il coordinamento delle lotte nel mondo del food delivery, a cui parteciperanno lavoratori provenienti da più città. E' in programma anche la preparazione di un Primo Maggio di lotta dei riders.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Mercoledì 04 Aprile 2018
    Francia

    I sindacati dei ferrovieri non vogliono la riforma del settore: in programma fino a giugno altre 34 giornate di agitazione

    Seconda giornata di sciopero dei ferrovieri in Francia, un'agitazione che anche oggi sta bloccando 3 treni su 4. Dopo la liberalizzazione del mercato del lavoro la contestata riforma del settore ferroviario è la sfida decisiva del mandato di Emmanuel Macron. Il premier Edouard Philippe ha annunciato ai suoi connazionali che "ci aspettano giornate difficili" nello scontro tra Macron e i sindacati, paragonandolo alla battaglia tra la premier Margaret Thatcher e i minatori britannici negli anni ottanta.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Lunedì 26 Marzo 2018
    Francia

    Traffico ferroviario bloccato, voli annullati, scuole chiuse per lo sciopero generale di oggi contro i progetti di privatizzazioni di Macron, "per un servizio pubblico di qualità e per la difesa del loro statuto", secondo le parole d'ordine delle 180 manifestazioni che si sono svolte durante la giornata in tutto il Paese. A Parigi decine di migliaia di persone hanno seguito gli studenti medi che hanno preso la testa del corteo dei lavoratori del trasporto pubblico partito e dei ferrovieri da Garde du Nord per dirigersi verso la Bastiglia. I medi sono stati caricati più volte dalla polizia, con idranti e gas lacrimogeni. Il racconto di Simone, fotoreporter e nostro collaboratore da Parigi. Ascolta o scarica

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Mercoledì 21 Marzo 2018
    Spagna

    I sindacati spagnoli Ccoo e Ugt hanno definito un "successo totale" lo sciopero di 48 ore iniziato oggi dai lavoratori del centro Amazon di San Fernando de Henares, alla periferia di Madrid, che avrebbe registrato un'adesione del 98%. Il magazzino di oltre 75.000 metri quadrati è il primo che Amazon ha aperto in Spagna e impiega un migliaio di dipendenti "fissi" più svariate centinaia di assunti tramite società di lavoro temporaneo. Si tratta della prima mobilitazione dei lavoratori spagnoli della multinazionale, i quali chiedono miglioramenti nelle condizioni di lavoro (il volume delle attività è troppo alto) e aumenti salariali.

    e-max.it: your social media marketing partner

e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Lotte in corso

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback