chicago86

LOTTE IN CORSO

Questa sezione nasce per pubblicizzare al massimo le lotte operaie in corso. Lotte vere e significative non lamentele o semplici proteste, per queste ci sono già parecchi siti. Tutti possono partecipare allo sviluppo di questa sezione, avvisiamo però che il criterio di pubblicazione sarà selettivo e fedele al nostro "chi siamo e cosa vogliamo".

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI

  • Mercoledì 29 Giugno 2016
    Francia

    Di nuovo in piazza la Francia contro la Loi Travail: diverse le manifestazioni nel paese, promosse da alcuni sindacati francesi come Solidaries e la CGT, oltre che collettivi e realtà politiche e sociali per affossare il Jobs Act d’oltralpe. Continuano scioperi e blocchi in diversi settori e in diverse città: a Lille ad esempio barricate erette con copertoni bruciati sulle strade hanno portato all’arresto di 11 persone tra sindacalisti e lavoratori durante lo sgombero del picchetto.

    A Parigi questa volta il corteo, organizzato dai sindacati dei lavoratori e studenteschi, è stato autorizzato a sfilare su un percorso più lungo rispetto a quello di giovedì scorso, ma ugualmente blindato dai poliziotti.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Lunedì 20 Giugno 2016
    Messico

    Centinaia di agenti polizia hanno attaccato un gruppo di maestre, maestri e solidali della CNTE che bloccava le strade. Siamo nello stato di Oaxaca. Asuncion de Nochixtlan. Ad un ora circa della capitale dello stato

    Oltre a gas lacrimogeni e urticanti la polizia ha sparato sulla folla. Diverse foto e video testimoniano l'uso delle armi. Sono 7 i morti accertati. Centinaia i feriti. Decine gli arrestati e i desaparecidos.

    Il commissario della polizia federale, Galindo Cevallos, non ha esitato a confermare i fatti: "effettivamente - ha detto - è successo alla fine delle operazioni di sgombero. Le nostre fonti ci hanno parlato di civili armati e siamo intervenuti per sconfiggere la violenza".

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Mercoledì 15 Giugno 2016
    Francia

    Lotta contro la Loi Travail in Francia, con il governo che invece di fare marcia indietro chiede alla Cgt, attraverso il primo ministro Valls, di non organizzare più a Parigi manifestazioni prendendo a pretesto gli scontri di ieri nella capitale. Valls accusa il sindacato e il suo servizio d'ordine di avere un atteggiamento "ambiguo" nei confronti degli scontri di piazza. Nessun passo indietro sulla controriforma del lavoro invece, con il governo che si ostina a non volerla ritirare e nemmeno modificare. Un presagio quindi di un possibile "nulla di fatto" per l’incontro di venerdì previsto con la CGT, che in tutta risposta ha promosso nuove manifestazioni il 23 e il 28 giugno.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Domenica 12 Giugno 2016
    Francia

    Appello internazionale per la manifestazione contro la Loi Travail

    E' ormai dal 9 marzo che il movimento sociale contro la "loi-travail" scuote la Francia. La loi-travail è la nuova forma di austerity che dovrebbe permettere ai lavoratori di essere più competitivi sui mercati internazionali, cioè diventare forza-lavoro a buon mercato, ancor più sfruttabile e flessibile.

    E' da tre mesi che in tutta la Francia si moltiplicano le manifestazioni offensive, gli scioperi, i blocchi, i sabotaggi che hanno conosciuto fin da subito una repressione molto severa, centinaia di compagni feriti e/o mutilati (anche accecati), senza scordarsi degli arresti a migliaia, i processi, le incarcerazioni, etc.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Martedì 07 Giugno 2016
    Francia

    Altra giornata di blocchi e scioperi Francia, a macchia di leopardo, contro la loi travail. A fermarsi in particolare è il settore dei trasporti: ormai da sabato va avanti lo sciopero del settore ferroviario con Cgt e Sud. Fermi oggi anche nel settore aeroportuale, con i lavoratori che hanno invaso diverse aree dell'aeroporto Charles de Gaulle.

    Continuano intanto i fermi attorno a 6 delle 8 raffinerie del paese, con iniziative e blocchi stradali tra il Nord Ovest e il Sud del paese. Infine, da segnalare, l'occupazione della sede della Confindustria francese da parte di precari, intermittenti, studenti, disoccupati, sgomberata in forze dalla Polizia nel pomeriggio.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Lunedì 06 Giugno 2016
    Lombardia

    Sabato, a Milano, è stata una giornata all'insegna della solidarietà ai lavoratori e al popolo francese in lotta contro la Loi Travail, ma anche un'occasione per il rilancio, in Italia, dell'opposizione all'applicazione del Jobs Act. Ormai lo sanno tutti, le due riforme sono molto simili e non perché i francesi avrebbero copiato quella italiana, bensì per il fatto che i padroni vogliono ribassare ovunque le condizioni salariali e di lavoro calpestando la nostra dignità, indipendentemente dalla nostra nazionalità.

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Martedì 31 Maggio 2016
    Francia

    Oggi giornata di sciopero generale del pubblico impiego in Belgio. Un corteo sindacale di migliaia di persone ha attraversato il centro di Bruxelles scandendo slogan contro l'austerità. Treni e bus fermi in Vallonia e a Bruxelles, ritardi e voli cancellati negli aeroporti, scuole chiuse. La Cgsp, il massimo sindacato belga, ha presentato un preavviso di sciopero di altri tre giorni.

    Una settimana intera di mobilitazione non si vedeva dal 1986. Al centro dello scontro la politica di tagli promossa dal premier Charles Michel. "Se la politica del governo rimarrà immutata - ha attaccato il leader sindacale della Cgsp Michel Meyer - ci sarà la guerriglia e se necessario andremo sino in fondo. Se sarà necessario, tutto il nostro comparto è pronto a fermarsi pur di far cambiare la politica del governo sui servizi pubblici".

    e-max.it: your social media marketing partner
  • Lunedì 30 Maggio 2016
    Messico

    Non si fermano gli scioperi in Messico, dove combattivi insegnanti manifestano contro la riforma dell'educazione con picchetti e blocchi della circolazione.

    Il 27 maggio a Tuxtla Gutierrez, in Chiapas, centinaia di insegnanti membri del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell'Educazione (CNTE) hanno bloccato per più di cinque ore l'accesso alla segreteria della Pubblica Istruzione, mentre altri blocchi si sono verificati all'aeroporto internazionale Santa Cruz Xoxocotlan di Oaxaca e sulla strada che collega la capitale con la città costiera di Puerto Escondido.

    e-max.it: your social media marketing partner

e-max.it: your social media marketing partner