chicago86

Americhe

Messico. 'Jornaleros' di San Quentín in lotta

'Jornaleros'. Nei loro comunicati, manifesti e striscioni insistono su questo elemento. Lavoratori agricoli a giornata. Il segmento più ricattabile e ricattato, più sfruttabile e sfruttato. Perché lavori oggi e se ti pieghi e ti schiavizzi a sufficienza forse domani ti chiamo...forse!

Per la gran parte immigrati, una condizione che rende ancora più vulnerabile chi si trova già alla fine di una complessa filiera di sfruttamento su cui si basa la produzione agricola, lì come altrove.

Eppure, proprio loro per quasi tre mesi hanno dato vita ad una delle più straordinarie lotte che il mondo abbia mai conosciuto negli ultimi tempi. Alle 3 del mattino del 17 marzo scorso, circa 35 mila lavoratori agricoli a giornata, sono scesi in strada bloccando l'Autostrada Transpeninsulare che collega la Bassa California con la Bassa California del Sud. L'organizzazione di questa azione e di tutto lo sciopero durato per così tanti mesi è stato il frutto di un'esigenza primaria: la rivendicazione di una paga dignitosa, il pagamento dei contributi, il rispetto della giornata ad otto ore, il pagamento degli straordinari, il rispetto del giorno di riposo e la fine delle continue molestie sessuali da parte padroni alle lavoratrici.

e-max.it: your social media marketing partner

Lavoratori dei fast food assediano il meeting degli azionisti di McDonald's

Circa 5000 tra dipendenti e solidali sono accorsi il 20 e 21 maggio alla riunione annuale degli azionisti di McDonald's presso il campus di Oak Brook in Illinois. Alla testa del lungo corteo di manifestanti campeggiava lo striscione "McDonald's: 15 dollari l'ora e diritti sindacali, non buoni pasto! #Fightfor15".

Per due giorni migliaia di lavoratori provenienti da tutto il paese, hanno messo in chiaro che la lotta per un salario di sussistenza a 15 dollari l'ora e per il diritto ad un sindacato non si è fermata. Soprattutto dopo che Steve Easterbrook, nuovo amministratore delegato di McDonald's, ha annunciato il mese scorso, sotto la pressione dei continui scioperi, il rialzo del salario di 1 dollaro l'ora, ma solo per i dipendenti dei ristoranti gestiti direttamente dal colosso della ristorazione veloce. L'aumento verrebbe applicato ai 90.000 lavoratori dei circa 1.500 ristoranti operanti negli Usa, mentre non riguarderebbe gli altri 660.000 impiegati nei franchising.

e-max.it: your social media marketing partner

Violenza di Stato contro i lavoratori agricoli di San Quintin

Dura repressione contro i lavoratori agricoli di Valley San Quintin, in Baja California - Messico, da mesi in lotta per ottenere l'aumento del salario e migliori condizioni di lavoro.

I quotidiani locali riportano la notizia che all'alba del 9 maggio, mentre i lavoratori si preparavano per andare al lavoro, 20 pattuglie della polizia preventiva di stato (PEP), supportate da un mezzo antisommossa, hanno fatto irruzione nella comunità Triqui di Nuevo San Juan Copala. I poliziotti sono entrati nelle case ed hanno aggredito uomini, donne e bambini e hanno sparato proiettili di gomma. Gli abitanti si sono difesi con pietre e bastoni. 70 i feriti, molti dei quali gravemente, 17 persone arrestate, di cui 5 detenute.

e-max.it: your social media marketing partner

Acque agitate nei porti della West Coast

Lunedì 27 aprile centinaia di camionisti dei porti di Los Angeles e Long Beach sono scesi in sciopero contro quattro grandi aziende che gestiscono il carico e scarico merci. Picchetti molto partecipati si sono avuti sin dal primo mattino; gli scioperanti, supportati da solidali, hanno bloccato terminal marittimi e cantieri ferroviari di uno degli hub commerciali più trafficati del paese.

I camionisti, sostenuti dal sindacato Teamster, accusano la Pacific 9 Transportation, la Intermodal Bridge Transport, la Pacer Cartage e la Harbor Rail Transport, di effettuare un vero e proprio furto sui salari, classificandoli come lavoratori indipendenti invece che come dipendenti con la possibilità di essere rappresentati sindacalmente.

e-max.it: your social media marketing partner

Social strike negli Usa per Freddie Gray

manifestazione per Freddie Gray a New YorkMercoledì 29 aprile decine di migliaia di persone sono scese in strada in tutti gli Stati Uniti contro la violenza di polizia e capitalisti, e per reclamare giustizia per Freddie Gray, l'ennesimo afroamericano ucciso durante l'arresto. Marce, sit-in e cortei sono stati organizzati a Washington DC, dove la contestazione si è spinta fino ai cancelli della Casa Bianca, Boston, Houston, Indianapolis, Atlanta, Denver, Minneapolis, New York (#NYC2Baltimore). In quest'ultima città più di cento persone sono state arrestate: le manette sono scattate nell'area di Union Square e più tardi a Times Square. Gruppi di manifestanti si sono radunati in diverse zone di Manhattan, bloccando il traffico. "Vogliono andare avanti tutta la notte", riferivano alcuni media.

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 1 di 14

You are here: Lotte in corso Americhe

News lotte in corso

  • 1
  • 2
  • 3

News dal ventre della balena

News feedback