chicago86

Americhe

23 maggio: March on McDonald's

Anche quest'anno centinaia e centinaia di lavoratori dei fast food e solidali hanno assediato la sede di McDonald's, a Chicago, in occasione della riunione annuale degli azionisti il 24 maggio. Già dal giorno prima un grosso corteo, sotto la pioggia, ha occupato le strade del centro della città protestando contro i bassi salari e le molestie sessuali subite sul luogo di lavoro dalle lavoratrici.

Alle due giornate di mobilitazione hanno partecipato anche i dipendenti di Dunkin' Donuts e Wendy che, insieme ai precari dell'assistenza sanitaria domiciliare e degli aeroporti, hanno marciato davanti alla sede del gigante del panino. Alcuni lavoratori sono stati arrestati per aver bloccato la circolazione con un sit-in.

e-max.it: your social media marketing partner

Brasile in fiamme

Dopo lo sciopero generale di fine aprile contro le misure di austerità volute dal governo, il Brasile continua a farsi sentire, questa volta con il corteo #OcupaBrasilia del 24 maggio. Organizzate da sindacati e dai movimenti dei Sem Terra e dei Trabalhadores Sem-Teto, circa 200mila persone hanno marciato nella capitale Brasilia contro il presidente Temer sotto inchiesta per corruzione, ma anche e soprattutto contro le riforme di pensioni e lavoro che peggiorano drasticamente le condizioni di vita e di lavoro di milioni di proletari. La manifestazione ha visto assalti ai ministeri da parte di folle inferocite e decine di feriti negli scontri con la polizia, che ha fatto largo uso di granate stordenti, gas lacrimogeni e anche di armi da fuoco.

e-max.it: your social media marketing partner

Lavoratori di AT&T in sciopero

Circa 40.000 dipendenti di AT&T sono scesi in sciopero lo scorso 19 maggio dopo che non si è raggiunto un accordo per il nuovo contratto. I lavoratori, molti dei quali membri del sindacato CWA (Communications Workers of America), hanno lanciato una tre giorni di picchetti e manifestazioni in tutto il paese che ha obbligato alla chiusura decine di store del colosso del settore telefonia e wireless.

Già lo scorso marzo, in California e Nevada, circa 17.000 operatori avevano incrociato le braccia contro il peggioramento delle condizioni di lavoro.

e-max.it: your social media marketing partner

A Chicago marcia di #FightFor15 contro McDonald's

Cambiano i presidenti, cambiano i governi, ma rimanendo in piedi il regime capitalista resta lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo. Mentre i grandi papaveri della multinazionale del panino spendono e spandono, i lavoratori fanno fatica ad arrivare alla fine del mese e si chiedono: "If McDonald's can pay their CEO $15 million a year, why won't they pay us $15 an hour?" Per questo motivo e altri ancora, come le molestie sessuali sul luogo di lavoro denunciate da molte lavoratrici o il numero di feriti gravi (alcuni ustionati), la lotta continua.

e-max.it: your social media marketing partner

#BrasilEmGreve

Sciopero generale ieri in Brasile, il primo da vent'anni a questa parte. La mobilitazione, contro le misure di austerità volute dal governo, la riforma delle pensioni e la legge che cancellerebbe lo Statuto dei lavoratori varato nel 1943, è stata organizzata da un centinaio di sigle sindacali, a cui si sono aggiunte le organizzazioni dei senza terra e dei senza tetto, nonché gli indigeni che alcuni giorni fa hanno cercato di invadere il parlamento di Brasilia per contestare una proposta di legge che delimita i confini delle loro terre. E' scesa in campo anche l'Assemblea della Conferenza Episcopale, che per bocca di mons. Leonardo Steiner ha invitato i fedeli a partecipare allo sciopero generale "al fine di ottenere il meglio per il popolo brasiliano".

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 1 di 18

You are here: Lotte in corso Americhe

News archivio storico

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback