chicago86

Sciopero e corteo dei lavoratori della Piaggio

piaggio_28 Luglio 2011
Operai in piazza contro i carichi di lavoro, la precarietà e la firma della Cgil sull'intesa con Confindustria, Cisl e Uil

Ieri mattina due ore e mezza di sciopero e un corteo degli operai della Piaggio di Pontedera che intorno alle 9 del mattino in centinaia sono usciti dai cancelli della fabbrica e hanno sfilato per le strade della città fino a concludere la manifestazione con un comizio sotto il Comune, per far sentire la loro voce e la loro protesta anche alle istituzioni locali.

Ormai da tempo i lavoratori della fabbrica delle due ruote denunciano le pesanti condizioni all'interno dello stabilimento, l'aumento dei ritmi di lavoro, il ricorso sempre più massiccio alla flessibilità, senza che vi siano risposte e interventi da parte dell'azienda, la quale però ogni trimestre parla di dati e fatturati in crescita, fortificando la sua posizione sul mercato italiano ma anche su quello estero.

E così ieri mattina la RSU-Fiom della Piaggio, dopo gli scioperi delle scorse settimane contro i sabati lavorativi richiesti negli ultimi due mesi dalla Piaggio, ha indetto una nuova protesta contro i carichi di lavoro all'interno dell'azienda, l'uso sproporzionato dei contratti a termine e l'accordo firmato dal segretario della Cgil Susanna Camusso, insieme a Cisl e Uil, sulle regole della contrattazione.

Su quest'ultimo punto sin da subito i delegati Fiom della Piaggio hanno espresso la loro assoluta contrarietà alla firma di questa intesa da parte della Cgil, e tanti ieri in corteo erano i cartelli che contestavano la Camussso: "Camusso con Cisl e Uil lascia stare c'è bisogno di lottare" ma anche "Colaninno tu guadagni, noi sempre meno salario, sempre meno diritti".

Secondo quanto spiegato dagli scioperanti, i carichi di lavoro sulle linee di montaggio alla Piaggio sono da tempo "usuranti, perché l'azienda non investe in tecnologie, chiedendo però sempre più produzione a un organico di operai che diminuisce in maniera continua".

Inoltre, in questi giorni, a 188 lavoratori con contratto a tempo determinato non verrà prolungato il contratto fino a settembre. "Prima di ottenere una posizione contrattuale stabile in Piaggio - hanno spiegato gli operai - servono in media 12 anni. Un tempo troppo lungo che crea solo precariato fra i giovani".

Il corteo è arrivato così in piazza Cavour, sotto il Comune, dove è stato letto un documento approvato dalla maggioranza dei lavoratori in sciopero in cui viene respinta "la derogabilità a richiesta dei padroni del contratto nazionale, il potere della maggioranza delle RSU di sottoscrivere accordi in deroga senza sottoporli alla decisione dei lavoratori, il divieto per organizzazioni sindacali e RSU di indire scioperi contro l'applicazione di questi accordi".

7 Luglio 2011
Piaggio: su contrattazione stamani sciopero Fiom a Pontedera

Protesta sull'accordo firmato da Camusso con Cisl e Uil

Parte dei lavoratori della Piaggio di Pontedera (Pisa) ha scioperato dalle 9 alle 11.30 protestando contro i carichi di lavoro, l'uso sproporzionato dei contratti a termine e l'accordo firmato dal segretario della Cgil Susanna Camusso, insieme a Cisl e Uil, sulle regole della contrattazione. Lo sciopero è stato indetto dall'ala piu' radicale di Fiom all'interno dello stabilimento dove ''le linee di montaggio che si sono fermatè'. Un corteo ha sfilato per le vie del centro esponendo cartelli con scritte critiche a Camusso e Colaninno.

[tratto da http://manifestino.blogspot.com]

Share |
e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Lotte in corso Italia Toscana Sciopero e corteo dei lavoratori della Piaggio

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback