Logo Chicago86

Si diffondono gli scioperi generali contro il carovita in Europa

Lotte in corso .  11 novembre 2022

Si diffondono gli scioperi generali contro il carovita in Europa

L'inflazione dell'Eurozona in ottobre ha toccato il massimo storico del 10,7%, masse di senza-riserve cominciano a muoversi per difendere le loro condizioni di vita. Mercoledì 9 novembre in Belgio si è tenuto uno [...]

exxonmobil 202210 intro

Lotte in corso .  14 ottobre 2022

Report sulle lotte d'inizio autunno contro il carovita

Lettera aperta ai militanti della Confederazione Generale Italiana del Lavoro e dei partiti operai

Archivio storico . Anni '60 e '70

Lettera aperta ai militanti della Confederazione Generale Italiana del Lavoro e dei partiti operai

Skatenati Electrolux

Dal ventre della balena . 29 ottobre 2022

Inflazione su, paghe giù, il sindacato non c'è più

Lotte in corso

Internazionale . 09 Settembre 2022

Mezzo mondo in rivolta

Dopo l'allarme lanciato a giugno dalla compagnia di assicurazioni Allianz in merito all'aumento dei disordini civili dovuti al carovita e agli intoppi nelle catene di approvvigionamento, è arrivato ai primi [...]

Regno Unito . 25 Agosto 2022

Lotte contro il carovita nel Regno Unito

La lunga e bollente estate delle lotte globali contro il carovita ha attraversato anche il Regno Unito, con alcune novità degne di nota. Già da mesi i ferrovieri e il personale [...]

Internazionale . 10 Luglio 2022

Secondo report sulle lotte globali contro il carovita

Ci vorrebbero aggiornamenti giornalieri per riuscire a tenere il passo con quanto sta accadendo nel mondo in termini di lotte, scioperi e sommosse, ma per forza di cose qui ci [...]

Internazionale . 25 Giugno 2022

Report sulle lotte globali contro il carovita

La temperatura sociale aumenta e con essa gli scioperi e le rivolte. Come anticipato nell'articolo "Coprifuoco in Sri Lanka e Perù", la situazione sociale, già critica a causa del Covid che [...]

Internazionale . 25 Giugno 2022

#DeliveryHeroRidersUnited: solidarietà internazionale tra i rider

Dall'Europa al Sudest asiatico i lavoratori del food delivery, anche a causa delle conseguenze della guerra e della pandemia, alzano la testa e riscoprono la necessità dell'unione internazionale degli sfruttati. Venerdì [...]

Internazionale . 22 Maggio 2022

Prove di organizzazione internazionale nel mondo del food delivery

La gigantesca fabbrica della logistica e dello shopping online funziona grazie a una massa di facchini, rider e driver precari e super-sfruttati che hanno poco o niente da perdere, e [...]

Nazionale . 03 Maggio 2022

Un Primo Maggio in guerra

Primo Maggio globale: scontri a Parigi, arresti a Istanbul (dove il corteo non era autorizzato), grande manifestazione nelle strade di Atene, decine di migliaia di persone in marcia nella capitale [...]

Perù . 07 Aprile 2022

Coprifuoco in Sri Lanka e Perù

La guerra d'oggi non è solo quella che si combatte tra stati, ma anche quella che gli stati combattono contro la propria popolazione quando essa si ribella. In Sri Lanka movimenti [...]

Stati Uniti d'America . 02 Aprile 2022

Unionize! Finalmente una vittoria contro Amazon

di FELICE MOMETTI Il centro logistico di Amazon a Staten Island comprende quattro magazzini che occupano più di diecimila lavoratrici e lavoratori, in grande maggioranza afroamericani e latini. A Staten Island [...]

Turchia . 08 Febbraio 2022

Salari da fame: i rider turchi spengono i motori

Turchia. Da sei giorni corrieri in sciopero in tutto il paese: vogliono l'iscrizione al sindacato e la fine della precarietà. Decine di migliaia costretti ad aprire la partita Iva, ma [...]

Archivio storico

arizona desert

OOOPS!

La pagina cercata non esiste, o è stata rimossa o spostata.

Clicca sulla lente in alto a destra nella barra del menu per cercare nel sito.

Torna in Home Page

Dal ventre della balena

Sullo sciopero del 16 dicembre

Sciopero necessario, finalmente. Ma andava proclamato prima. Dichiarazione di Eliana Como. Di seguito articoli sulla stampa che la riprendono. "Meglio tardi che mai, ma lo sciopero dovevamo averlo dichiarato molto prima, anche senza Cisl e Uil. Uno sciopero a ridosso di Natale, il 16 dicembre, a finanziaria quasi approvata, per quanto necessario, rischia di non essere efficace e non aiuta nel rapporto con i lavoratori e le lavoratrici [...]

07 Dicembre 2021

L'unione con gli operai che lottano è un nostro interesse

Sabato 18 settembre è stata convocata una manifestazione dai lavoratori della fabbrica GKN di Firenze. Stanno lottando per bloccare la chiusura della fabbrica. I padroni, prima hanno preso a piene mani soldi pubblici, ora in nome della libertà del capitale e del mercato, senza esitazione, hanno deciso di lasciare senza lavoro 500 persone. A questi rapaci i profitti non bastano mai e sono alla ricerca di operai [...]

14 Settembre 2021

Arte

Riderz on the Storm

Singoli musicali prodotti totalmente in autonomia dai rider di Torino.

Occupy Print

I manifesti di #Occupy su Occupy Print.

1847: la nascita della Lega dei Comunisti

Estratto dal film Il giovane Karl Marx.
Una strana follia possiede le classi operaie delle nazioni in cui regna la civiltà capitalistica. Questa follia porta con sé miserie individuali e sociali che da due secoli torturano l'infelice umanità. Questa follia è l'amore per il lavoro, la passione esiziale del lavoro, spinta fino all’esaurimento delle forze vitali dell'individuo e della sua progenie. Anziché reagire contro questa aberrazione mentale, i preti, gli economisti ed i moralisti hanno proclamato il lavoro sacrosanto.
Paul Lafargue, Il diritto all'ozio, 1887
Mondo chiuso, ai margini della società, spossessato della sua identità, l'ambiente operaio non ha altra risorsa, per ritrovare la speranza e la vita, se non le sue sofferenze e le sue lotte. E' questa lenta evoluzione che dobbiamo infine descrivere. I nuovi "barbari" alle porte della città passano dalla ribellione all'organizzazione, rifiutando una società che li esclude. Questo ambiente eterogeneo, in via di proletarizzazione, inserito come un corpo estraneo nella vecchia o nella nuova rete urbana, viene molto presto considerato dai possidenti, come un focolaio di criminalità. La classe lavoratrice diviene classe pericolosa.
J.P. Rioux, La rivoluzione industriale, 1971
Gli operai nella fabbrica non vanno per fare le inchieste, ma perché ci sono costretti. Il lavoro non è un modo di vivere, ma l'obbligo di vendersi per vivere. Ed è lottando contro il lavoro, contro questa vendita forzata di se stessi che si scontrano contro le regole della società. Ed è lottando per lavorare meno, per non venire più avvelenati dal lavoro che lottano anche contro la nocività. Perché nocivo è alzarsi tutte le mattine per andare a lavorare, nocivo è seguire i ritmi, i modi della produzione, nocivo è fare i turni, nocivo è andarsene a casa con un salario che ti costringe il giorno dopo a tornare in fabbrica.
Assemblea autonoma di P. Marghera, 1974
next
prev